vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

FITNESS IN ACQUA, OTTIMA PER TENERSI IN FORMA E NON SOLO

Il fitness in acqua non è solo divertente e rilassante, ma offre molti benefici al fisico: sfruttando la resistenza dell’acqua, infatti, gli esercizi risultano più efficaci e meno traumatici per le articolazioni ed i muscoli, perché ci si allena in scarico. La musica che accompagna ogni lezione, poi, rende l’esercizio ancora più divertente e diminuisce la fatica “percepita”.

A chi è rivolto 

L’attività in acqua è rivolta principalmente a chi vuole raggiungere uno stato di benessere generale, migliorare forza, resistenza ed è molto efficace per combattere gli inestetismi della cellulite, ma non solo. Grazie alle caratteristiche di questo elemento, il fitness in acqua è indicato in modo particolare a soggetti che hanno necessità di ridurre gli effetti del proprio peso sul corpo, come persone in sovrappeso, che grazie all’acqua riescono a muoversi più facilmente. È adatta anche per donne in stato interessante, in quanto aiuta ad alleviare il sovraccarico della zona lombare dovuta al peso del feto. Ideale anche per le persone anziane, le cui articolazioni sono più fragili e grazie all’acqua fanno attività con meno fatica e meno rischi. Può essere praticata dai principianti di qualsiasi età, ma anche dagli atleti e campioni con differenti scopi di prevenzione o allenamento. Ogni movimento viene frenato rendendo l’allenamento più faticoso ed intenso e il rischio di strappi o indurimenti muscolari risulta ridotto. È un ottimo modo anche per prendere confidenza con l’acqua se non si sa nuotare. La resistenza offerta dall’acqua permette inoltre di adattare l’intensità e l’ampiezza dei movimenti alle condizioni fisiche e al livello di allenamento di ciascun allievo.

In cosa consiste

Con fitness in acqua si intende l’insieme delle attività motorie praticate in acqua e che propongono esercizi molto simili a quelli che si possono effettuare in palestra. L’allenamento risulta più dolce rispetto a quello sulla terra ferma, ma altrettanto efficace. All’interno di questa macro-categoria si distinguono numerose tipologie di corsi, che vanno dalla ginnastica in acqua a corpo libero, alla ginnastica con attrezzi e addirittura la bici. Gli attrezzi di solito vengono aggiunti per aumentare la resistenza ed anche lo sforzo. Le lezioni vengono svolte in gruppo con musica di sottofondo, per dare il ritmo e anche per motivare e divertire. Si può fare in acqua bassa, media o alta, dove ci si allena con una cintura galleggiante. Gli esercizi si svolgono in verticale con la testa sempre fuori dall’acqua. Tra le tante attività di fitness in acqua, il CUSB propone: l’acquagym, la più praticata. Mira alla tonificazione di gambe, braccia, addominali, glutei e favorisce l'elasticità delle articolazioni; l’acqua bike, attività in cui si utilizza una cyclette acquatica. Allena soprattutto addominali, glutei e gambe. È facilmente praticabile anche da persone che non hanno confidenza con l’acqua; l’acqua funzionale, propone tecniche di prevenzione e rieducazione funzionale in acqua e ginnastica antalgica. Può essere un valido aiuto nella risoluzione di problematiche articolari relative a colonna vertebrale, bacino e arti inferiori; l’acqua kick box, che riproduce i gesti tipici della kick boxe. È molto indicata per allenare braccia e gambe e sfogare la rabbia in modo positivo; l’acqua circuite, che consiste in un allenamento così detto “a stazioni”. Si basa sull’alternanza di esercizi di tonificazione muscolare e cardiovascolare eseguiti con l’ausilio di svariati attrezzi per il fitness. Facilita il dimagrimento, la tonificazione muscolare e potenzia l’attività cardiovascolare. Per raggiungere buoni risultati è indicato fare almeno due lezioni settimanali da 50 minuti.

I punti di forza di questa attività

  1. Tonifica il corpo in modo uniforme. Nei movimenti in acqua si usano tutti i muscoli e questo permette di sviluppare in modo omogeneo e armonioso il corpo..
  2. Grazie alla resistenza dell’acqua si bruciano molte calorie, e soprattutto i depositi di grasso in eccesso su glutei e cosce. In più c’è un effetto drenante dovuto al massaggio dell’acqua che riattiva la circolazione sanguigna e linfatica, con eliminazione delle scorie e riduzione della ritenzione idrica.
  3. Aiuta a rilassarsi e ad affrontare l’attività fisica con meno fatica. Con il micromassaggio e il caldo dell’acqua favorisce il rilassamento muscolare e psicologico, allevia i dolori e di conseguenza diminuisce lo stress migliorando l’umore. È un vero e proprio toccasana e, con l’arrivo della bella stagione, la soluzione ideale per allenarsi e allo stesso tempo trovare sollievo dal caldo.
  4. Riduce il rischio di infortuni e traumi. Grazie all’impatto pressoché nullo sulle articolazioni, la schiena e le altre parti del corpo non vengono sollecitate. Inoltre, i muscoli della schiena si tonificano e si rafforzano con una diminuzione dei dolori cronici.
  5. La pressione esercitata dall’acqua sulla cassa toracica aiuta a migliorare l’atto respiratorio. Per vincere la resistenza che l’acqua esercita sul torace, la ginnastica in acqua è utile anche per le gestanti. Incrementa il ritmo della respirazione e agisce come una ginnastica respiratoria correttiva.

Seguici su: