vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Ripartenza con tante medaglie per il Cus Bologna di Nuoto Pinnato

Covid-19? Coronavirus? I ragazzi del Cus Bologna hanno continuato ad allenarsi in sicurezza, con il distanziamento sociale e seguendo tutti i protocolli sanitari. Si sono allenati rinunciando anche ai giorni di vacanza, tanta era la voglia di tornare in acqua, per arrivare prontissimi per l’appuntamento con i campionati italiani estivi assoluti di velocità di nuoto pinnato.


E i ragazzi dell’Alma Mater Studiorum, accompagnati dal coach Veronica Arrighi e dal coordinatore della sezione agonistica, Stefano Mazzarelli, hanno dato spettacolo a Lignano Sabbiadoro (Udine). Titoli italianimedaglie, ma soprattutto spettacolo e la dimostrazione di tanta volontà, com’è nella tradizione e nel DNA degli atleti del Cus Bologna.

Doppio oro per Christian Degli Esposti (terza categoria, under 18) nei 1500 e 800. Sempre Christian è d’argento nei 400 nuoto pinnato. Un oro nei 200 anche per Petra Biondi (Assoluti) che, al primo posto, aggiunge anche due medaglie d’argento nei 50 e 100 pinne. Sul podio, con il terzo posto, la staffetta 4x50 pinne nella quale troviamo BiondiGualandiRossi e Casagrande.

Restano fuori dalla corsa medaglie, ma confermano la loro crescita individuale tutti gli altri ragazzi che migliorano i rispettivi personali nelle varie discipline nelle quali si trovano impegnati. E quindi meritano applausi a scena aperta Zoe Bersanetti (terza categoria e under 18) nei 100, 200 e 400 nuoto pinnato; Simone Ravagli (seconda categoria e under 18) nei 50, 100, 400, 800 nuoto pinnato e 400 pinne; Domenico Giampaolo (seconda categoria e under 18) nei 50 Apnea, 50, 100, 200 nuoto pinnato e 50 pinne; Andrea Montalti (Assoluti) nei 400 e 1500 nuoto pinnato; Davide Campagnoli (Assoluti) nei 50 Apnea, 50, 100, 200 e 400 pinne; Gabriele Bassi (Assoluti) nei 50, 100 e 200 pinne; Giorgia Rimondini (Assoluti) 50 e 100 pinne.

Seguici su: